Ottieni campioni di profumi gratuiti con l’acquisto di un profumo! In Italia, la spedizione è gratuita per ordini superiori a 100 euro.  Ottieni campioni di profumi gratuiti con l’acquisto di un profumo! In Italia, la spedizione è gratuita per ordini superiori a 100 euro. Ottieni campioni di profumi gratuiti con l’acquisto di un profumo! In Italia, la spedizione è gratuita per ordini superiori a 100 euro.

Logo Flosfloris Milano

17

Giu 2024

Come conservare un profumo, anche in vacanza?

Ti è mai capitato di spruzzare un profumo dopo tanto tempo che non lo usi e notare che la sua fragranza non è più quella di una volta? Questo è del tutto normale, perché le sostanze del profumo si disperdono nell’aria anche soltanto aprendo la confezione. Vediamo, quindi, alcune tecniche utili per conservarlo al meglio, analizzando anche possibili scadenze, e cosa fare con la propria fragranza quando si fa un viaggio.

Consigli per una giusta conservazione di un profumo

Generalmente, i profumi possono durare dai due ai tre anni una volta aperti. Ciò dipende anche e soprattutto dal modo in cui vengono conservati, perché seguendo alcuni piccoli e semplici accorgimenti, si può facilmente prolungare la durabilità della loro fragranza e freschezza. 

  • Innanzitutto, è fondamentale capire la frequenza con cui utilizzi il profumo, per capire poi il formato più adatto a te. Se sei una persona non particolarmente abituata a indossarlo spesso, opta per una boccetta piccola; se, invece, lo usi abbondantemente, scegli una confezione più grande.
  • Un altro aspetto abbastanza basilare è quello di utilizzare un unico profumo alla volta, avendo pazienza di finirlo prima di iniziare con un altro.
  • Tieni sempre a mente che i peggior nemici di tutti i profumi sono la luce e il calore. La luce diretta, sia solare che artificiale, e il contatto con fonti di calore possono danneggiare in maniera significativa la fragranza, facendo in modo che questa perda la propria intensità e persistenza.
  • Non buttare mai la scatola originale, dato che tenere il profumo al suo interno permette di conservarlo al meglio ed evitare la luce diretta. 
  • Infine, assicurati di averlo chiuso in maniera corretta, per evitare che le sostanze contenute si disperdano nell’aria.

I luoghi perfetti per conservare una fragranza

Se vuoi avere un profumo che duri tanto e lasci la scia quando lo indossi, ricordati sempre che il luogo ideale per conservarlo il più possibile è un ambiente asciutto e buio. La maggior parte delle persone è abituata a tenerlo in bagno, ma questo è l’errore più grande che si possa fare. Questo perché i costanti sbalzi di temperatura e la forte presenza di umidità sono particolarmente danneggianti per la corretta conservazione del profumo. 

Quali sono quindi i luoghi adatti in cui tenerlo?

  • Camera da letto;
  • Cabina armadio o qualsiasi tipo di cassetto;
  • All’interno della sua confezione originale;
  • In una stanza con una temperatura che non superi più o meno i 20 gradi.

I profumi hanno davvero una data di scadenza?

In realtà sì, come d’altronde ogni tipologia di prodotto di bellezza. Nonostante la vita di una fragranza sia davvero lunga, soprattutto se realizzata con ingredienti di qualità, una volta superati solitamente i 36 mesi dall’apertura, si possono presentare notevoli cambiamenti.

Ma come si riconosce, quindi, un profumo scaduto?

  • Cerca di capire se annusandolo si sentono delle sfumature acide;
  • Osserva la boccetta per analizzare se c’è stato un cambiamento del colore del profumo: se tende a essere più scuro rispetto all’inizio, probabilmente non è più idoneo all’utilizzo;
  • Prova a vedere se spruzzandolo le note della fragranza persistono sulla pelle come le prime volte che l’hai utilizzata;
  • Infine, guarda se la confezione presenta un numero PAO (Period After Opening) che ti indicherà esattamente quanto il profumo può durare dopo l’apertura.

Cosa fare in vacanza: il profumo in formato viaggio

Un oggetto che la maggior parte delle persone considera necessario per la preparazione di un viaggio è il profumo. Tra regole riguardanti le sostanze liquidi ammesse sull’aereo e il clima caldo della tua prossima destinazione, è importante capire cosa fare per portarsi con sé il proprio profumo. 

Innanzitutto, anche in caso di un viaggio valgono le stesse indicazioni riportate prima, in particolare la disposizione del profumo in un luogo asciutto, lontano da luce diretta e calore

Ma un consiglio particolarmente utile è quello di lasciare a casa la classica boccetta della tua fragranza e optare per il formato piccolo, perfetto per quando si viaggia. 

Flos Floris ha trasformato l’intera collezione Lux in un cofanetto con all’interno le miniature dei vari profumi: la collezione Minilux. In questo modo, potrai portare con te una selezione di profumi, per sperimentare diverse fragranze e non occupare troppo spazio in valigia.  

Scopri subito la nostra mini collezione, con tutto il necessario per il tuo prossimo viaggio! 

 

Trova la tua Lux

Inizia il quiz e scopri la fragranza perfetta per te